Union Square Donuts a Boston

Union Square Donuts a Boston

Aperto nel 2013, Union Square Donuts, è diventato ormai un simbolo intorno a Boston. Si trova a Somerville, esattamente in Union Square, vibrante cuore della cittadina colmo di ristoranti, piccoli locali indipendenti, caffè, forni…

compo 1

Nasce dall’idea di un ragazzo e sua sorella con la collaborazione di un’amica. In poco tempo ha riscosso molto successo anche grazie alla presenza di loro bancarelle in molti dei mercatini organici molto attivi durante l’estate Bostoniana. Union Square Donuts attira ogni tipo di persona, dalle famiglie, ai giovani studenti che vivono in zona e fanatici di cibo fresco, creativo e vegano.

Infatti questo “Donuts place” ha nel proprio menù anche Donuts vegani, ad esempio il Blackberry Basil Lime e al tempo stesso offre accostamenti che non ti aspetti. Come il Maple Bacon, cioè la famosa ciambella farcita con bacon affumicato allo sciroppo d’acero.

Era da un pezzo che volevo provarlo e sono andata in missione.

compo 2

Una mattina caldissima di agosto per mangiare questo tipo di cose non è  esattamente la cosa migliore ma sono una donna pronta al sacrificio. Quindi con marito a seguito siamo andati a Somerville. Appena arrivati siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla fila. L’ambiente non è grandissimo ma ben pensato. Tre tavolini, una lunga panca in legno bianca, pareti rivestite in legno, due grandi lavagne alle spalle dei commessi dove il menù cambia in continuazione in base a ciò che rimane disponibile. Carina anche l’idea di una parete totalmente rivestita di post it con i commenti dei clienti che i proprietari invitano a lasciare. Il laboratorio è proprio davanti i nostri occhi, tutto aperto e visibile. Una bella squadra di persone sta lavorando.

compo 3

Due persone, tre Donuts! Nell’ordine:

Orange Creamsicle

Toasted Coconut

Blackberry Basil Lime

Conosco il sapore dei Donuts che le grandi catene offrono, cioè sempre lo stesso ovunque si comprino. Questi hanno decisamente il sapore di un impasto fresco e leggero, dorati quanto basta all’esterno e così buoni che un morso tira l’altro.

Ad ogni boccone il sapore di ognuno si esalta sempre più, è bello sentire i sapori veri dell’arancia o del basilico nella versione vegana.

Ovviamente come ogni business americano si trovano in vendita nel negozio le tazze e le t-shirt con il loro luogo.

Per chi capita in zona direi che vale davvero la pena provarlo!

Il servizio è super veloce e cortese, il locale grazioso, unica pecca forse il prezzo che oscilla dai $3.00 ai $3.50 al pezzo.

 

Ps: la parola Donuts è uno spelling alternativo del corretto termine “doughnuts”. Diciamo che l’abitudine degli americani di rendere tutto più semplice e scorrevole li ha portati ad adottare e usare in modo definitivo questa versione del termine sin dal 1800 per poi consolidarsi quando la famosa catena Dunkin Donuts l’ha del tutto sdoganata.

 

Circa Cristina

Agronomo intollerante al latte, moglie caffeinomane, madre impastatrice compulsiva, knitter all'ora del tè.

Commenti

  1. Helpful information. Fortunate me I discovered your website unintentionally, and I am
    shocked why this twist of fate didn’t came about in advance!
    I bookmarked it.

Parla alla tua mente

*