Budino al tè matcha

Budino al tè matcha

Il tè matcha è un potentissimo antiossidante, se lo avete apprezzato in tazza – con o senza cerimonia – saprete che ha un sapere deciso e in bocca lappa un po’, non è piacevolissimo. Mi piace il tè senza zucchero, bianchi e verdi soprattutto, ma il matcha ad ogni sorso mi fa rimpiangere un po’ di dolcezza in più.

tè matcha antiossidante

matcha

Per non perdere le qualità antiossidanti vi propongo un modo “dolce” e quale momento migliore della colazione per fare il pieno di energie? Questa ricetta l’avevo proposta qualche anno fa per l’iniziativa Liberiamo una ricetta, una raccolta fondi in favore dei rifugiati. A proposito se vi interessa il Centro Astalli è sempre attivo e mai come in questo momento le donazioni sono necessarie !

La ricetta che nel tempo ho leggermente modificato è questa:

650 grammi di latte
100 grammi di zucchero
40 grammi maizena
mezza fialetta di vaniglia ( o stecca )
1 tuorlo
mezzo cucchiaino di tè matcha

Si mescolano zucchero e tuorlo fino a farne una spuma, la vaniglia va stemperata nel latte tiepido. Il latte si aggiunge a filo all’uovo e contemporaneamente va inserita la maizena setacciata ( è super anidra quindi forma grumi, se capita, senza paura un bel colpetto di frullatore a immersione ). Si porta a bollore e una volta raggiunta la densità desiderata si spegne la fiamma e il budino va versato in contenitori adeguati. Una volta raffreddato spolverizzate abbindantemente di tè matcha, ricordate che contiene 70 mg al grammo di catechine, insomma una bomba !

Affondante il cucchiaino e farete pace con il tè verde.

 

 

Circa Cristina

Agronomo intollerante al latte, moglie caffeinomane, madre impastatrice compulsiva, knitter all'ora del tè.

Parla alla tua mente

*