Per la serie Pinterest ci incanta: i tutorial per le brioches

tutorial brioches copertina

Spesso mi incanto su Pinterest a guardare foto di splendide e impossibili brioches. In realtà, spesso mi incanto su Pinterest e basta. Ma quando si tratta di brioches vado proprio in fissa.

Non riesco a capire come si possano creare robe simili con una pasta lievitata piena di burro che non aspetta altro che tu la tocchi per liquefarsi…

tutorial brioches 3

Ma con il tempo mi ci sono messa di impegno e qualcosa l’ho imparato. Bisogna essere veloci e, soprattutto, non pensate di improvvisare: qui è questione di calcoli e di schemi anche di prove se necessario.
Per facilitare la vita di tutte noi turbate dalle morbide e sinuose forme di questi pani dolci ho raccolto alcune immagini di tutorial a cui guardo con estrema ammirazione. Già solo l’idea di interrompere la concentrazione che mi ci vuole a fare certe torsioni con l’impasto per scattare una foto mi fa tremare.

tutorial brioches

E poi puntualmente mi ritrovo con la macchina fotografica o il telefono imburrato: non è proprio il massimo della vita.

Quindi io vivo sulle spalle dei giganti di questo settore. Ho notato che la maggior parte di queste fantastiche “trecciosità” vengono dalla Russia (mai sentito parlare di treccia russa?). Evidentemente hanno una grande tradizione di impasti arzigogolati. Che meraviglia.

tutorial brioches 2

Il Babka al cioccolato o il pane challah per me sono già acrobazie.

Eccovi dunque alcuni tutorial tratti dal pozzo senza fondo di Pinterest. C’è l’immancabile treccia tipo appunto Challah a tremila corde (scherzo sono molte meno per nostra fortuna). Poi abbiamo le roselline con il frutto incorporato che ormai vanno molto di moda e che devo assolutamente fare.

Ho scelto anche una cosa che sapessi fare anche io e si tratta di bordo fatto di cuoricini di frolla che si può declinare anche con la pasta sfoglia.

tutorial brioches 4

Due classiche brioches a forma di fiore: una versione con il cioccolato fuso e una con un ripieno di zucchero e burro.

E infine le stelle di pasta pronte per essere fritte realizzate con le bacchette di legno. Non partiamo da queste, qui si parla di grande abilità. Ma secondo me la faccenda del tutorial ci aiuta davvero tanto.

Una foto per volta, un passaggio alla volta, possiamo farcela.

La soddisfazione di vedere crescere in forno la nostra scultura di brioche sarà impareggiabile, garantito.

brioches t1

 

Tutorial: sbar.com.cn; lamagdalenarosa.blogspot.com.es; artisanbreadinfive.com; cookaround.com

E beccatevi pure il videino!

 

Le colazioni di Pinterest. Sei cose che dovete proprio vedere!

Facciamo colazione su Pinterest-

Conoscete Pinterest?

Allora, tra voi che avete detto “sì”, alzi la mano chi è affetto da “pinterest-dipendenza”, ovvero, si lascia letteralmente rapire dall’universo delle bacheche, dai Pin eccetera. Non so voi, ma su di me Pinterest ha un effetto devastante (in senso ironico, naturalmente…o no?): i miei sentimenti oscillano tra lo stupore, la frustrazione, lo spirito di emulazione e poi ancora la frustrazione. Ma comunque è sempre una gran fonte di ispirazione. Non per niente la bacheca che va per la maggiore è quella con il titolo “inspire me“. Essì.

In fatto di colazione, c’è veramente da smarrirsi. E anche solo trovare una foto per categoria che ci piaccia è impossibile. Ce ne sarebbero almeno una quarantina!!!
Proviamo ad andare per temi…

croissants matcha

Croissants e cornetti: icona della colazione italiana d’ oltralpe. Il croissant, o cornetto, è la vera, grande sfida degli amatori e dilettanti della pasticceria.
Ma noi non ci accontentiamo di un semplice cornetto, seppur meravigliosamente invitante. Noi abbiamo scovato questa “versione verde te macha”. Se siete appassionati di questo genere di cose avrete provato a fare i biscotti verdi, il pandispagna verde…ma il cornetto? Lei lo ha fatto!

smoothies

In questo periodo in blogsfera si parla moltissimo di “colazione ready-to-go”, ovvero la soluzione per portarsi la colazione appresso…E’ ideale per chi proprio tempo di sedersi non ne ha e nemmeno vuole bere un caffè al volo. Tra le soluzioni più fashion ci sono questi bei bicchieroni con cannuccia…irresistibili!

granola fiori

La granola: ne abbiamo parlato anche noi e vi abbiamo proposto una ricetta. Su Pinterest ci sono intere bacheche dedicate, ma visto che ci avviciniamo alla primavera abbiamo scelto un’immagine davvero speciale! Una granola così la vorremmo davvero tanto sulla nostra tavola, che ne dite?

dorayaki (1)

Se diciamo pancake? Colazione domenicale, brunch, sciroppo d’acero, mirtilli…Ma stavolta vi proponiamo dei pancakes speciali! Arrivano dal Giappone e si chiamano Dorayaki (sì, sono quelli di cui era goloso il gattone Doraemon, ricordate?). Sono farciti con una crema a base di azuki, una specie di “Nutella” nipponica.

brioches cioccolato

La brioche vezzosa. Impazziamo per questi impasti arrotolati, farciti, intrecciati a regola d’arte. A San Valentino abbiamo provato il babka ma adesso vogliamo cimentarci in questa specie di treccia russa!

 

caffè chemex

Il caffè: non deve certamente mancare a colazione, mai. Ultimamente è comparso questo affascinante, strano aggeggio che ha subito scatenato una reazione a catena tra gli amanti dei begli oggetti vintage. Rimbalza tra le bacheche Pinterest di mezzo Mondo. Io lo ammetto, non lo avevo mai visto prima ma è davvero bellissimo. Si chiama “Chemex” ed è una “caffettiera vintage”. E quando poco tempo fa, visitando il Maxxi di Roma me lo sono ritrovato davanti nella sezione “oggetti di vetro utilizzati durante la guerra” sono rimasta piacevolmente sorpresa, come rincontrassi un vecchio amico. La cose belle e che funzionano, ciclicamente, tornano. Dopotutto questo è il design.

 

Immagine di copertina: mynameisyeh.com

Naturalmente “Il Colazionista” è su Pinterest!