La colazione su quattro ruote ha un nome: la Stationette

Stationette

A volte i sogni possono avverarsi. Le belle idee diventare favolose realtà. Dite di no?

Chiedetelo alle due giovani ragazze di Brescia che hanno dato vita a La Stationette. Si chiamano Mariapaola e Renata e sono colleghe e amiche.

Un giorno, come spesso accade, davanti a un aperitivo, viene fuori un’idea: portare in giro la colazione, direttamente dalla gente, su quattro ruote. Ma come?

stationette

Trasformando il classico furgoncino oldstyle in un piccolo “caffè ambulante”.

Quante volte vi sarà capitato di avere illuminazioni simili? Di entusiasmarvi, di fare schemi, progetti e disegnini e per un attimo, crederci.

Poi però “domani è un altro giorno”, la vita ci riprende nel suo vorticoso girotondo di impegni. Quello che sembrava dovesse essere un nuovo fantastico obiettivo diventa sogno evanescente.

stationette

Invece il furgoncino verde acqua di Mariapaola e Renata c’è, esiste davvero.

E’ un bellissimo Renault Estafette completamente restaurato e ogni giorno è lì, alla fermata Sant’Eufemia della metropolitana di Brescia; al pomeriggio si sposta di fronte agli uffici di Brescia 2 e poi fa tappa vicino alle scuole.

Su questo furgoncino che sembra forgiato direttamente da un sogno si preparano pancakes, biscotti, caffè, te e limonate.

stationette Da qualche parte c’è ancora, dunque, qualcuno che realizza cose meravigliose, che da corpo alle buone idee e si impegna per farlo. Mariapaola e Renata ne sono la dimostrazione. Non potevamo non fare il tifo per loro e ci auguriamo che il loro “cafè on the road” sia di esempio e fonte di ispirazione per tante altre cose belle.

Presto una spedizione de Il Colazionista a Brescia a trovarle, ci potete contare!

 

foto: www.streetfoodamilano.it

Pagina Facebook La Stationette

Andate da Iginio Massari in pasticceria e nulla sarà più come prima

panettone massari

A Brescia sanno fare colazione.

Sarà anche perché è  la roccaforte di Iginio Massari, il pluripremiato pasticciere italiano ormai volto noto della tv (ospite in ogni edizione di Masterchef e giudice a Il più grande Pasticcere) famoso in tutto il mondo per la sua arte dolciaria.

Suoi sono tra l’altro i volumi “Non solo zucchero” che tutti coloro che amano la pasticceria dovrebbero leggere.

pasticceria massari

Insomma, varcare la soglia della sua pasticceria Veneto, è un passo importante.

Il locale ha un grande dehors, e un interno spazioso con alcuni tavolini accostati alle vetrine.

Da Iginio Massari a Brescia (1)

I pasticcini e le monoporzioni accolgono chi entra con uno sfavillio di colori e promesse che, ve lo diciamo subito, verranno mantenute eccome.

E’ un locale arredato sui toni caldi del rosa, con i premi ricevuti dal maestro e torri del famossisimo panettone a lato. Non si sa proprio cosa scegliere.

iginio massari

Allora chiedo consiglio, sulla specialità, il must da assaggiare. Mi risponde la commessa un innocuo “qui è tutto buono.”

Insistendo, mi porge la-denominata da lei-“setteveli” in monoporzione.

Che è una promessa di bontà dall’aspetto, e alla prima forchettata rivela il gioco delle consistenze e delle morbidezze. E’ divina, con un sapore che ti porta indietro a un tempo di bellezza, e in qualche modo, il tempo della realtà, si ferma.

Vale il viaggio assaggiare questi capolavori, vale la pena comprare il panettone da 32 euro al kg, che qui viene prodotto tutto l’anno e non ha conservanti.

Vale tutto, anche il caffè che è buono, ben fatto e con un cuore di cioccolato con la firma del maestro sopra.

Pasticceria Veneto

Via Salvo D’ Acquisto, 8
25128 Brescia (Bs) Italia

Tel. 030 392586 – 030392586

 

ambiente : un po’ i suoi anni si sentono, ma è molto piacevole

servizio: discreto

prezzo: 4,5 la monoporzione, il caffè un euro e venti ( ma non ho certezza, ero immersa nella bellezza dell’esperienza)

 

 

Immagini:Iginio Massari e Il Colazionista