Il succo di frutta non lo compro, lo faccio da sola

Il succo di frutta non lo compro, lo faccio da sola

Poche ma chiare fissazioni in testa, una tra queste è fare il succo di frutta in casa, da sola.

Io non compro quasi mai i succhi già pronti, un po’ mi fanno tristezza sulla tavola della colazione, un po’ trovo che abbiano sempre più o meno lo stesso gusto.

Allora mi sono ingegnata e ho iniziato a farmeli da sola, pur non possedendo un estrattore a freddo, o la centrifuga, ma solo le sante manine.

 

La postilla è che io il succo lo faccio e lo bevo, non lo conservo per la brutta stagione.

Volendo si può fare, ma si devono sterilizzare bene le bottiglie e i tappi e farle poi bollire col contenuto in pentola. Comunque su questi alimenti non si scherza, non consumateli oltre i due mesi dalla produzione, dopo aver fatto la bollitura.

Se lo fate e lo bevete, dopo che lo avrete fatto raffreddare conservatelo in frigorifero.

Ingredienti per circa 1,5 l di succo:

circa 1kg di albicocche senza nocciolo

150 gr zucchero

succo di 1 limone

1 l di acqua

succo di frutta albicocca

 

Lavo, taglio e spezzetto le mie albicocche , nel frattempo metto a bollire in una bella pentola  l’acqua e lo zucchero.

Arrivato il bollore metto le albicocche e il succo di limone, mescolo il tutto e faccio cuocere per circa 5 minuti. Poi spengo e filtro a colino o passo col frullatore il composto.

Voilà, succo di frutta per la colazione!

E volete mettere la bellezza di servirlo nella bottiglia di vetro più carina del mondo?

 

 

 

 

 

Federica Circa Federica

Federica Gemma, ha un gatto bianco, un marito genovese e vive a Novara. Ha scritto per diversi blog e collabora con il portale Ehabitat. Ama mangiare, scoprire posti nuovi e creare dolci. Tra le sue passioni i programmi tv sul cibo, le cotture in forno, la Finlandia e gli avanzi del giorno dopo.

Parla alla tua mente

*