Quanta poesia c’è nella vostra colazione?

Quanta poesia c’è nella vostra colazione?

Arriva San Valentino, siamo rintronati dalla settimana lavorativa e continuiamo a chiederci cosa diamine regalare quest’anno alla nostra dolce metà.

Alcuni suggerimenti sono sempre verdi ( ve li ricordate?) un altro fresco fresco è quello di scrivere una poesia all’amato/a e servirgliela col caffè a colazione.

Come dite, non siamo capaci? Rischieremo la rima “mattina /caffeina”?

Niente di male a prendere in prestito parole di altri, citandone la fonte. Altrimenti ci si insospettisce a svegliarsi e trovare un bigliettino di Montale spacciato per nostro..

frase d'amore snoopy

 

“Le giornate dovrebbero iniziare con un abbraccio, un bacio, una carezza e un caffè.
Perché la colazione deve essere abbondante.”

Charles Schulz ( creatore dei Peanuts)

 

Se proprio l’idea di scrivere ci disturba, possiamo sempre creare qualcosa di poetico, simbolico.

Un tovagliolo particolare, una piantina presa di nascosto, un pancake a forma di cuore.

Coraggio! Manca poco!

 

 

 

Federica Circa Federica

Federica Gemma, ha un gatto bianco, un marito genovese e vive a Novara. Ha scritto per diversi blog e collabora con il portale Ehabitat. Ama mangiare, scoprire posti nuovi e creare dolci. Tra le sue passioni i programmi tv sul cibo, le cotture in forno, la Finlandia e gli avanzi del giorno dopo.

Parla alla tua mente

*