PAROLA D’ORDINE: NON SPRECARE!

PAROLA D’ORDINE: NON SPRECARE!

Ok, stiamo sopravvivendo ad un periodo super impegnativo dal punto divista delle calorie; affrontiamo mangiate su mangiate, portate su portate, panettoni su panettoni.
Un giorno sì e uno no ci toccano un pranzo o una cena stellari. E solitamente la zia, la mamma e pure noi, cuciniamo e compriamo almeno il 30% in più rispetto a quanto possiamo umanamente consumare.
Quindi, viene da sé che gli avanzi vadano gestiti. Non si butta nulla, dobbiamo impararlo

torta di pane cioccolato mandorle

 

Dall’aperitivo con gli amici per finire il patè e quel kg di culatello, alla divisione in monoporzioni da freezer delle lasagne e dell’arrosto, alla torta di panettone che seguirà tra qualche giorno, ci dedichiamo anima e corpo alla conservazione e all’ottimizzazione di quel che resta dei pasti delle feste.
Ma c’è una cosa che avanza (soprattutto in tempi di pasti grassi e abbondanti) e che a volte finisce nell’”archivio B” senza farci preoccupare più di tanto, o in freezer, ma solo per finire nell’”archivio B” più avanti…: il pane.
E dato che non si butta nulla, perché dovremmo buttare il pane? Non si fa. Eppure è l’alimento spesso meno considerato e ancora più spesso buttato.

Non sprecare !

Soffocati da sfilatini, ciabattine, rosette, baguette e filoncini, spesso rinunciamo a conservare il pane avanzato perché non sappiamo dove metterlo e men che meno che farne. Una volta esistevano scuole di pensiero, ricette su ricette con il pane secco come ingrediente. Oggi lo dimentichiamo nel sacchetto in fondo al pensile della cucina.
Quindi, in questo momento di feste, bagordi e di grandi avanzi, ho pensato a un post dedicato a una semplice ricetta sul recupero del pane avanzato, anziché al più classico dolce per riciclare panettoni e pandori.
Si tratta della torta di pane, o meglio, di una delle mille varianti della torta di pane. Pane secco, latte, uova, zucchero e tanta fantasia…! E, ovviamente, a colazione è super…

Ecco la mia ricetta:

300 g. di pane secco tagliato a pezzetti, 800 g di latte ben caldo, 250 g di zucchero, 200 g cioccolato fondente, 100 g di burro, 120 g di farina di mandorle, 5 uova, zucchero a velo, sale

ingredienti torta di pane

Mettere il pane ad ammorbidire nel latte caldo almeno 30 minuti

pane e latte
Tritare il cioccolato al coltello e scioglierlo a bagnomaria fuori dal fuoco, facendo attenzione che la ciotola non tocchi l’acqua calda per non rovinare il cioccolato

cioccolato fuso

Montare i tuorli con lo zucchero. Quando il composto sarà soffice unire il burro fuso. Mescolarlo al pane.
Unire la farina di mandorle, il cioccolato sciolto

torta di pane e cioccolato impasto

Unire gli albumi montati a neve con un pizzico di sale

impasto torta di pane albumi a neve
Foderare con carta forno uno stampo da cm 28, distribuirvi il composto e cuocere in forno caldo per 60 minuti a 180°.

torta di pane prima della cottura
Servire con una spolverata di zucchero a velo.

torta di pane, cioccolato e mandorle

 

Foto: Emanuele Meschini

Parla alla tua mente

*