NYC DONUTS: IL BUCO CON IL FRITTO INTORNO

NYC DONUTS: IL BUCO CON IL FRITTO INTORNO

DONUT3_DEFI donut, o ciambelline fritte che dir si voglia, fanno parte dell’immaginario americano al pari dell’hamburger o dell’hot dog: si tratta di un impasto lievitato che viene fritto e spesso rifinito con glassa e codette colorate. La consistenza è meno morbida rispetto ai krapfen o bomboloni di concezione italiana e le variazioni sul tema si moltipicano: a parte le glassature che possono essere a base di cioccolato o glassa di zucchero, spesso anche l’interno è a base di carote, spezie e arricchito da gocce di cioccolato o farcitura a base di crema, marmellata o cioccolato.

DONUT2_DEFA prescindere dal fatto che tantissimi baracchini in giro per NYC li vendono, insieme ai superclassici bretzel, tre sono i posti che vi consiglio per assaggiarli.
Il primo è un’istituzione di NYC nel LES (Lowe East side) al 379 di Grand Street: Doughnut Plant dove Mark Isreal, ultimo di una generazione di panettieri giunti a NYC dal lontano Minnesota passando per il North Carolina, produce donuts artigianali a partire dal 1999 con una grande successo della clientela e della critica, che sulle pagine nel New York Times nel 2005, lo elegge miglior donut della città.

DONUT4_DEFQuale assaggiare tra i tanti proposti da Mark?
I miei preferiti restano: Tres Leches con glassa e farcitura ai tre latti (bianco, condensato e dulce de leche), Carrot cake, con (tante) carote, spezie e uvetta nell’impasto e farcitura di cream cheese, e tra i Doughseeds, sorta di mini krapfen: Rose con una glassa a base di acqua di rose, ripieno di crema e decorato con un petalo di rosa (edibile), Créme brulée (zucchero caramellato in superfice e ripieno di crema), e Te Verde Matcha.

DONUT5_DEFSe vi trovate invece in zona Brooklyn (ve l’ho già detto vero che le nuove tendenze e la creatività – anche in ambito alimentare – sono a da cercare qui?), due sono gli altri posti dove sbocconcellare un donut: DOUGH (in 448, Lafayette Avenue ma con una (nuova) sede anche a Manhattan in zona Flatiron) e PETER PAN DONUT & PASTRY SHOP (in 727 Manhattan Ave).

DONUT7_DEFIl primo si distingue per i gusti particolari che traggono ispirazione dalla cucina europea (come nel Chocolate Salted Caramel con cioccolato fondente belga, caramello francese e sale del Mediterraneo o Lemon Meringue, con crema al limone e scenografici ciuffi di meringa brulée, ) e sudamericana (frutta esotica e chilly nel Tropical Chili, ibisco messicano nell’Hybiscus, ma anche Dulce del Leche e cocco); il secondo è una conferma di golosità offrendo il doughnut con il ripieno (di crema) più ricco della città.
DONUT8_DEF

Giorgio Pugnetti Circa Giorgio Pugnetti

Abito in provincia ma non riesco a stare più di due giorni lontano da Torino dove mi travesto da Monsu Barachin per provare e fotografare nuove pause pranzo.

Adoro viaggiare ma ancora di più le guide di viaggio: vorrei andare almeno una volta all'anno in Giappone, Londra, Napoli, NYC e in Sicilia ma mi accontento anche solo una di queste mete.

Complice mia moglie, amo fare la spesa saccheggiando mercati, supermercati e negozietti; l'importante è arrivare a casa sempre con qualcosa (di alimentare e a km 0) appena acquistato.

Parla alla tua mente

*