nesquik fatto in casa

nesquik fatto in casa

Regali di Natale. Sarà l’imperativo per le prossime due settimane, se avete già fatto anche l’albero siete praticamnte a cavallo, perchè l’idea per il regalo più dolce e veloce ve la dà SoloFrancesca, super amica de Il Colazionista. Questa non è la ricetta per la cioccolata calda, no è proprio quell’altra cosa, quella che tutti da bambini ( e non solo ) abbiamo mangiato, quella senza un nome proprio, quella che ha il nome del prodotto: il nesquik.

nesquk ricetta

Il nesquik per le generazioni che arrivavano dall’ ovomaltina era sballo puro. Se negli anni ’80 eri troppo piccolo per essere un paninaro e non eri manco uno yuppi rampante sicuro avevi i “baffi” di cioccolato del nesquik, quelli non si negavano a nessuno!

Ma torniamo a oggi, dobbiamo fare i regali di Natale, ma cosa regalare ai colleghi? al vicino che ci ritira la posta? Alle mamme dei compagni di calcio dei figli? All’idraulico?? Una confezione di nesquik fatto in casa.

nesquik fatto in casa

nesquik fatto in casa

Il nesquik fatto in casa prevede pochi e semplicissimi ingredienti:

200 cioccolato fondente 70%

100 zucchero

50 fecola di patate ( o maizena )

50 cacao amaro non zuccherato

Oppure se volete farne un bel po’ le proporzioni sono  1 parte di cioccolato 70%, 1/2 parte di zucchero, 1/4 di fecola, 1/4 di cacao amaro.

L’unica accortezza che dovrete avere è di lasciare il cioccolato in frigo per almeno mezz’ora e magari anche le lame del mixer, per evitare che il calore “impasti” il cioccolato. Con un frullatore tritaghiaccio o un mixer potente, polverizzare il più possibile il cioccolato tagliato a pezzetti, insieme agli altri ingredienti e frullare. Fatto.

La parte più complicata della realizzazione del regalo sarà sbizzarrirvi con una confezione creativa, sacchetto o barattolino? Qui le scuole di pensiero si dividono, ricordate di informare i fortunati che riceveranno questo regalo che dà dipendenza e che sì, si può mangiare a cucchiaiate, oltre che nel latte o per un super caffè.

Forse solo al Grinch potrebbe non piacere.

Francesca ci manda come al solito un video, poteva optare per una tradizionale canzone di Natale…chessò un Jingle bells, al limite una Mariah Carey d’annata che spacca le casse con All i want for christmasma no, non è andata proprio così. D’altra parte lo spirito guascone, si sa, non lo porta Babbo Natale, forse la Befana, non si sa mai cosa ti combina una ragazza a cavallo di una scopa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Circa Cristina

Agronomo intollerante al latte, moglie caffeinomane, madre impastatrice compulsiva, knitter all'ora del tè.

Parla alla tua mente

*