Monsu Barachin e il Magico Potere del Riciclo. Dal panettone al breadpudding speziato con ricotta

Monsu Barachin e il Magico Potere del Riciclo. Dal panettone al breadpudding speziato con ricotta

Penso che non ci sia nulla che dia soddisfazione come il riciclo in cucina, ovvero preparare piatti interessanti a partire da prodotti di scarto o non più così appetibili.
Come il panettone che è possibile dobbiate ancora addirittura aprire ma che, passate le feste, sembra manchi l’occasione per farlo.

BREADPUDDING1

Io con il panettone (avanzato o raffermo) ci realizzo anche dei semplici breadpudding o budini di pane oppure un diplomatico, dove il pan di spagna viene sostituito dalle fette di panettone che si alternano alla pasta sfoglia e allo zabaione o crema.

Questa ricetta è qualcosa di più.
Un buonissimo comfort cake grazie alla ricotta e alle spezie: perfetto a colazione con un tè caldo ma anche come fine pasto o per una merenda golosa tagliato a cubetti.

Sbattete 2 uova con 2,5 di latte, 1/2 cucchiaino ciascuno di cannella, zenzero e noce moscata in polvere e un pizzico di sale, poi immergetevi 400 g di panettone tagliato a dadini e lasciatelo fino a che avrà assorbito tutto il liquido. Trasferite i dadini di panettone inzuppati in una teglia di 24×18 cm rivestita con carta da forno e compattateli sul fondo. Montate 2 uova con 50 g di zucchero, unite 500 g di ricotta lavorata con una spatola e versatela sulla base di pane. Cospargete con 40 g di pinoli e cuocete in forno a 180° per 40 minuti. Servite tagliate a quadretti profumando a piacere il dolce con un pizzico di cannella.

Giorgio Pugnetti Circa Giorgio Pugnetti

Abito in provincia ma non riesco a stare più di due giorni lontano da Torino dove mi travesto da Monsu Barachin per provare e fotografare nuove pause pranzo.

Adoro viaggiare ma ancora di più le guide di viaggio: vorrei andare almeno una volta all'anno in Giappone, Londra, Napoli, NYC e in Sicilia ma mi accontento anche solo una di queste mete.

Complice mia moglie, amo fare la spesa saccheggiando mercati, supermercati e negozietti; l'importante è arrivare a casa sempre con qualcosa (di alimentare e a km 0) appena acquistato.

Parla alla tua mente

*