La colazione per alzarsi dal letto

La colazione per alzarsi dal letto

Non so quanti di voi si rispecchieranno in quello che sto per scrivere, in effetti a volte non mi ci ritrovo nemmeno io.

La voglia di alzarsi, è per me cosa sconosciuta.

Ed è qui che entra in gioco la colazione.

Non ho figli che mi tirino giù dal letto, ho un gatto che mi dorme su un fianco e che mi dispiace spostare. Non ho lo slancio dei ginnasti che si tirano in piedi d’un sol balzo, né la voglia ottimistica di affrontare una nuova giornata perché il sole è sorto.

Io mi alzo e mi do la spinta anche sapendo che farò una buona, a volte ottima colazione.

Per questo ci penso, la sera prima, o al supermercato, o guardando ricette, o salivando sulle foto dei nostri Colazionisti. Se non ho tempo, occasione, o voglia di uscire organizzo la tavola del giorno dopo a casa: penso che mi piacerebbe mangiare salato, che vorrei una vera tostiera, che l’acquisto della centrifuga è stato un ottimo affare.

Dopodiché rotolo giù dal letto, do speranza al gatto che vuol fare colazione pure lui, e mi perdo a pensare sui tempi di cottura delle uova.

La colazione mi dà la spinta, non nel senso delle calorie- anche- ma è l’idea di iniziare la giornata con qualcosa di buono e anche di bello.

sonno in ufficio

A volte è capitato di essere troppo di fretta e mangiare una banana in auto verso il lavoro, per poi consolarmi con un caffè alle macchinette automatiche. Ma io non sono così, non riesco a fare di un piccolo piacere una cosa di fretta, e un po’ amarognola.

Perché seleziono sempre una sola pallina di zucchero al distributore e poi storco il naso dall’amarezza.

 

 

 

(Immagine: Oddity mall per chi vuol fare una sosta post prandiale prima di ricominciare a lavorare)

Federica Circa Federica

Federica Gemma, ha un gatto bianco, un marito genovese e vive a Novara. Ha scritto per diversi blog e collabora con il portale Ehabitat. Ama mangiare, scoprire posti nuovi e creare dolci. Tra le sue passioni i programmi tv sul cibo, le cotture in forno, la Finlandia e gli avanzi del giorno dopo.

Parla alla tua mente

*