Halloween con la pumpkin pie di Benedetta Parodi

Halloween con la pumpkin pie di Benedetta Parodi

Domani sera si festeggia Halloween, quindi dolcetto o scherzetto? Per il colazionista non c’è dubbio, dolcetto. Anche se siete incalliti tradizionalisti e rifiutate la festa di importazione anglosassone ormai lo avrete capito, non lo potete fare! Che a obbligarvi a un travestimento siano i figli, gli amici o i colleghi domani vi tocca e niente storie. Ho cercato una torta semplice, la volevo buona e di veloce esecuzione, ma soprattutto indicata per l’occasione. Dopo aver un po’ cercato in rete, ho trovato quello che faceva per me: la torta di zucca. Ovviamente nella sua versione americana, pumpkin pie, ma dell’italianissima Benedetta Parodi.

Gli ingredienti sono semplici e reperibili in tutti i supermercati:

3 uova

100 gr di zucchero di canna

1 cucchiaio di maizena

1 cucchiaino di cannella,

1 cucchiaino di zenzero

380 gr di polpa di zucca al forno

360 ml di latte condensato

chiodi di garofano qb

rotolo di pasta brisèe

1 tuorlo

panna qb

zucchero a velo qb

benedetta parodi

Dovrete asciugare in forno la zucca, ci vorrà circa un’oretta in forno a 160°C. Confesso una volta passata in forno la zucca ho messo tutto nel boccale del frullatore. Tutto, ma proprio tutto. La panna non è stata necessaria – forse se la zucca è molto secca potrebbe essere utile. Ho frullato un paio di minuti, aggiungendo un po’ di latte per favorire l’amalgamarsi degli ingredienti. Allargata la pasta brisèe, ho foderato una tortiera di ceramica e versato il composto frullato per uno spessore di circa tre centimetri.

benedetta parodi

Le indicazioni di cottura le ho eseguite alla lettera prima 10 minuti a 220°C e poi 30 minuti a 180°. Una volta sfornata va lasciata raffreddare e poi decorata a piacere, con uno stencil adeguato potreste fare una bella zucca color cacao!

benedetta parodi

Unica nota, personalmente dimezzerei le dosi di latte condensato, avrebbe un gusto più “adulto”.

Un consiglio? accompagnatela ad un bel caffè americano rigorosamente senza zucchero.

Circa Cristina

Agronomo intollerante al latte, moglie caffeinomane, madre impastatrice compulsiva, knitter all'ora del tè.

Parla alla tua mente

*