Fette biscottate fragranti? Facciamole in casa!

Fette biscottate fragranti? Facciamole in casa!

Le fette biscottate fatte in casa. E’ possibile prepararle con le proprie mani? Certo che lo è!

Questa ricetta risale a uno dei miei primissimi tentativi, quando fui colta dalla sindrome “e se provassi a farlo da me?”. Da allora per la mia cucina è passato di tutto.

Ma queste fette…che soddisfazione! Le trovai un bel giorno su uno dei miei blog preferiti per la panificazione. “Anice e cannella” e trascrissi la ricetta nel quaderno “per la colazione” (…son manie).

 

confetture pesche lavanda2

Veniamo agli ingredienti.

500 gr di farina
75 gr di zucchero
5 gr di sale
12 gr di lievito fresco
225 ml di acqua
1 albume
4 cucchiai di olio di semi
1 cucchiaino colmo di malto

1 tuorlo
3 cucchiai di latte.

Prima di tutto, il malto. Molti si chiederanno se sia indispensabile. Direi di sì perché ho già provato a sostituirlo con il miele e il risultato non è affatto lo stesso. Lo trovate anche dal vostro panettiere di fiducia o nei negozi bio.

Il procedimento si divide in due parti. Il primo giorno sciogliere il lievito nell’acqua (meglio usarne 200 ml e i rimanenti solo se occorre) insieme al malto e lasciare riposare qualche minuto. Poi aggiungere la farina e lo zucchero, l’olio e l’albume. Si può fare a mano o nell’impastatrice. Una volta ottenuto un impasto morbido, per ultimo inserire il sale e impastare ancora per una ventina di minuti.
Dopo trenta minuti di riposo in una ciotola coperta da pellicola senza pvc, prendere l’impasto e dividerlo in tre parti.

Ogni volta che si maneggia la pasta lievitata, bisognerebbe avere la pazienza di lasciarla poi riposare 10 minuti. E’ delicata e non va strapazzata troppo. A questo punto creare 3 filoncini, spennellarli con un composto di tuorlo e latte e lasciare lievitare per circa un’ora.

Accendere il forno a 180°C e cuocere i filoni per 45 minuti. Se si colorissero troppo coprili con un foglio di carta da forno e attendere la fine della cottura.
Una volta estratti dal forno bisogna dimenticarli fino al giorno successivo, quando, dopo un lungo riposo, potranno finalmente essere affettati. Tostare le fette ottenute per un’oretta a 160°C. Si ottiene un prodotto bello fragrante, se a metà cottura si avrà l’accortezza di girare le fette in modo che la tostatura sia uniforme.

La pazienza verrà premiata già durante questa operazione, quando la cucina si riempirà di un profumo intenso e biscottato.

E ora…Tirate fuori una delle vostre scatole di latta più belle. Le fette biscottate meritano un posto d’onore in dispensa o sulla credenza e allieteranno le vostre colazioni per diversi giorni.

fette biscottate

Sara Circa Sara

Sara vive a Torino. Da più di 10 anni si occupa di cultura e organizzazione di eventi nella sua galleria "Evvivanoé", nata per promuovere l'arte contemporanea sul territorio. E' convinta che la creatività sia la risorsa più preziosa e che sfornare biscotti sia il rimedio per ogni male.
Adora fare colazione e soprattutto, fotografarla.

Parla alla tua mente

*