Falsi d’Autore/2: liberamente ispirate alle Camille®

Falsi d’Autore/2: liberamente ispirate alle Camille®

Da qualche settimana è ricominciata la scuola e con lei la necessità (e la voglia) di pensare alle merende di metà mattina (che bel momento l’intervallo e che ricordi 🙂 ) di bambini e ragazzi; le tortine che vi propongo oggi si ispirano alle celebri Camille® del Mulino Bianco che hanno avuto il merito negli anni ‘90 di sdoganare e far apprezzare in Italia la carota nei dolci: ortaggio naturalmente dolce che – con le mandorle (e l’arancia)  – rappresenta un connubio perfetto.

CAMILLE
Ancora una volta quindi brioscine non burrose o troppo cioccolatose, ma tortine decisamente leggere, sane ed energetiche perché in fondo in fondo Monsu Barachin resta un ‘salutista’ 😉

Se le prime brioscine presentate sul blog erano perfette per l’inzuppo nella colazione di casa, queste sono l’ideale da portarsi appresso o da mettere nello zaino dei bambini essendo cotte nei pirottini che le proteggono nel trasporto; è riportata anche una versione gluten free per celiachi o intolleranti al glutine con la sostituzione della farina 00 con farina di riso e frumina/amido di mais e l’attenzione che il lievito da usare non contenga glutine.

ingredienti
carote bio pulite 200 g
uova 2
mandorle pulite 100 g
succo d’arancia 100 g
olio di mais 60 gr
zucchero 150 g
farina 00 150g (versione gluten free: 100 g di farina di riso + 50g di fecola di patate/amido di mais)
lievito chimico in polvere 10 g
arancia grattugiata buccia di ½
sale un pizzico

preparazione
Pelare le carote, tagliarle a pezzi e versarle nel frullatore insieme alle mandorle, all’olio e alla scorza e succo di arancia, frullare il composto fino ad ottenere quasi una crema.
Nella terrina montare le uova a temperatura ambiente con lo zucchero (per 8/10 minuti), fino ad ottenere un composto ben spumoso; successivamente, incorporare molto delicatamente il composto di carote, mandorle e arance e la farina precedentemente setacciata con il lievito, procedendo dal basso verso l’alto per non smontare il composto con le uova. Mettere i pirottini negli stampi in silicone per muffin o ancora meglio ungere quelli a semisfera e riempirli con il composto. Cuocere in forno statico a 180°C per circa 20/25.

photo credits – Mulino Bianco/Barilla

Giorgio Pugnetti Circa Giorgio Pugnetti

Abito in provincia ma non riesco a stare più di due giorni lontano da Torino dove mi travesto da Monsu Barachin per provare e fotografare nuove pause pranzo.

Adoro viaggiare ma ancora di più le guide di viaggio: vorrei andare almeno una volta all'anno in Giappone, Londra, Napoli, NYC e in Sicilia ma mi accontento anche solo una di queste mete.

Complice mia moglie, amo fare la spesa saccheggiando mercati, supermercati e negozietti; l'importante è arrivare a casa sempre con qualcosa (di alimentare e a km 0) appena acquistato.

Parla alla tua mente

*