Falsi d’Autore/3: liberamente ispirata alla Nutella ® riciclando giandujotti

Falsi d’Autore/3: liberamente ispirata alla Nutella ® riciclando giandujotti

Questo post è a metà tra i Falsi D’Autore e la cucina del riciclo, che in questo periodo di post feste, vien sempre utile.
Lungi da voler replicare la Nutella ®, che – un po’ come la Coca Cola ® e altri prodotti alimentari industriali di successo – ha una ricetta segreta ed è così buona da averne decretato il successo negli anni e in tutte le latitudini mondiali, quella che vi propongo oggi è una crema spalmabile a base dei due ingredienti fondamentali della Nutella, ovvero nocciole e cioccolato.

NUTELLA1
I torinesi, ma ormai un po’ tutti gli italiani, sanno che il binomio di questi due ingredienti forma il cioccolato gianduja, nella sua forma più comune dei giandujotti.
Sicuramente ne avrete in casa dopo i bagordi natalizi e in questo modo li potete trasformare in una crema che potrà accompagnare le vostre colazioni spalmata sul pane (proprio come la Nutella ®) o anche su fette biscottate o Lagaccio.

NUTELLA2
Vi sentirete meno in colpa nel consumarli: mangiandoli a colazione, avrete tutto il giorno per smaltirli e potrete consumarli anche tra qualche giorno dopo aver smaltito gli zuccheri e i grassi accumulati nelle feste; io la trovo molto buona anche nei panini semi-dolci al latte che io preparo con la ricetta della treccia al latte: potranno costituire un’ottima merenda di metà mattina per i vostri figli a scuola.

NUTELLA3
ingredienti

gianduiotti (o cioccolato gianduja in tavolette) 120 g
latte concentrato zuccherato 180 g
cacao amaro 25 g
burro 80 g
olio di noci/nocciole (o olio dal sapore neutro) 1 cucchiaio

preparazione
Mettere tutti gli ingredienti su una bastardella resistente a calore a bagnomaria, mescolare delicatamente finché tutti gli ingredienti si siano sciolti e che si sia formata una crema omogenea. Versare la crema in un vasetto e lasciarla raffreddare completamente. Conservare in frigorifero, ma toglierla un po’ prima dell’utilizzo per migliorarne la consistenza e renderla più spalmabile.
NUTELLA4

Photo credits: nutella.comwikipedia

Giorgio Pugnetti Circa Giorgio Pugnetti

Abito in provincia ma non riesco a stare più di due giorni lontano da Torino dove mi travesto da Monsu Barachin per provare e fotografare nuove pause pranzo.

Adoro viaggiare ma ancora di più le guide di viaggio: vorrei andare almeno una volta all'anno in Giappone, Londra, Napoli, NYC e in Sicilia ma mi accontento anche solo una di queste mete.

Complice mia moglie, amo fare la spesa saccheggiando mercati, supermercati e negozietti; l'importante è arrivare a casa sempre con qualcosa (di alimentare e a km 0) appena acquistato.

Parla alla tua mente

*