Cominciare con il croissant alle mandorle giusto…a Copenhagen al Democratic

Cominciare con il croissant alle mandorle giusto…a Copenhagen al Democratic

Serena, che ha l’animo della vera colazionista, e vive nella capitale danese per alcuni mesi all’anno, ha provato per noi il Democratic Coffee Bar di Copenhagen.

Si è sacrificata e ha assaggiato il famoso croissant alle mandorle, vanto del locale! Eccovi qui di seguito la sua recensione. Buona lettura!

democratic cafè

Fin dal primo momento in cui ho messo piede in questa città, ho capito una cosa fondamentale: Copenhagen è il paradiso dei colazionisti. Prima, lo confesso, non avevo mai preso troppo sul serio ciò che si dice sui dolci alla cannella e sulle pasticcerie nordiche, ma non mi ci è voluto molto per imparare a non sottovalutare la bontà che si nasconde dietro alle vetrine dei cafè danesi.

Questa piccola capitale europea è conosciuta da molti per essere la città della felicità, ma la mia idea è che i vari indicatori a monte di questa descrizione non abbiano azzeccato il motivo di una qualità della vita tanto alta. Cosa penso io? È tutto collegato alla cultura dei cafè!

Ce ne sono ovunque, accoglienti, con una grande varietà di bevande da bere con molta calma seduti a guardare la strada da dietro al vetro o in un angolino tranquillo, magari su un comodo divanetto.

democratic cafè2 (1)

E, dettaglio non trascurabile, ogni cafè ha la sua selezione di dolcini. Anzi, spesso sono le pasticcerie ad avere al loro interno un “angolo cafè” dove potersi accomodare. Ad ogni modo, qualunque sia il posto in cui si decide di fermarsi per cominciare la giornata o fare una pausa rigenerante, l’accoppiata caffè e dolcino è assicurata. E, ovviamente, è perfetta per la colazione. Ci sono quelli che vanno sul classico, con muffin e wienerbrød (quella che in molti altri paesi è conosciuta come “danese”), altri che puntano a qualcosa di più sostanzioso e scelgono una fetta di torta alla carota o a una cheesecake.

democratic cafè kinfolk

Foto tratta dal sito di Kinfolk

 

E c’è chi, ambendo alla perfezione, sceglie di fermarsi al Democratic, un piccolo locale in pieno centro. Era da tempo che ci eravamo ripromessi di andare a sperimentarlo. Ce ne aveva parlato un’amica perché, a quanto pare, è il posto ideale in cui fermarsi per leggere il giornale o un libro accompagnato da un cappuccino. Quello che rende veramente speciale questo posto, però, a detta di molti è il famoso croissant alle mandorle. Ne hanno parlato alcune guide della città e, non più di un paio di settimane fa, ho intravisto su Instagram la foto di un croissant spolverato di zucchero a velo con sotto un commento che diceva “il miglior croissant alle mandorle di Copenhagen, e forse il migliore del mondo”. Insomma, vuoi non andare a provarlo? Una mattina, dopo una misera colazione a casa, abbiamo pensato di fare una seconda colazione in centro. Abbiamo raggiunto a piedi il Democrat, ci siamo seduti al bancone davanti alla vetrina, abbiamo fatto una foto di rito all’insegna e abbiamo ordinato il nostro croissant alle mandorle e una tazza di caffè. Beh, la prima degustazione è andata più che bene! E non posso che confermare i commenti entusiasti di chi mi ha preceduto. Un dolcino che è ben più di un semplice dolcino, morbido, con tante mandorle sopra e con, all’interno, una goduriosa crema alle mandorle. Ovviamente la crema, come da tradizione, è impossibile da gestire, rendendo noi mangiatori di croissant veramente poco eleganti. Però vuoi mettere il gusto? Qualcuno potrebbe però obiettare che un solo croissant non è abbastanza per cominciare bene la giornata. A queste persone dubbiose dico: non abbiate paura! Il Democratic è piccolo, ma sono attrezzati per le colazioni degne di questo nome: a un costo relativamente basso per Copenhagen, si possono ordinare un boiler (un piccolo panino), burro e marmellata oppure del porridge, tutto in pieno stile nordico.

bancone

Ultima nota positiva di questo cafè è il fatto che si trova attaccato alla biblioteca comunale. Si può quindi fare l’ordinazione al bar e portare poi tutto su uno dei tavolini nella sala accanto, dove ci si può rilassare e perdersi fra le pagine di un buon libro. Inutile dire che io sono rimasta folgorata. E voi? 😉

La pagina su FB del Democratic

Credits photo: Serena e www.dearcoffeeiloveyou.com; l’immagne di copertina è di www.kinfolk.com

Note: l’autrice di questa bella recensione è Serena Canu. Ricordate l’articolo in cui parlavamo di un bellissimo posto nelle Marche dall’affascinante nome di “Volti di pietra“? Ecco, è il suo meraviglioso Bed & Breakfast!

Sara Circa Sara

Sara vive a Torino. Da più di 10 anni si occupa di cultura e organizzazione di eventi nella sua galleria "Evvivanoé", nata per promuovere l'arte contemporanea sul territorio. E' convinta che la creatività sia la risorsa più preziosa e che sfornare biscotti sia il rimedio per ogni male.
Adora fare colazione e soprattutto, fotografarla.

Parla alla tua mente

*