Colazioni retrò/ Tradizione ed eccellenza da Calise a Ischia

Colazioni retrò/ Tradizione ed eccellenza da Calise a Ischia

Ischia è autenticamente retrò!
Fare una vacanza nell’isola sembra di ritornare un po’ ai ruggenti anni ’80 assaporando gli aspetti più affascinanti di quel periodo: locali patinati, boutiques esclusive, ottimi caffè, anche perché poi al Colazionista questo soprattutto interessa 😉 e proprio parlando di caffetteria e pasticceria di alta qualità ed atmosfere deliziosamente fané troviamo una presenza storica dell’isola: Calise.

CALISE1
Il bar Calise apre infatti alla fine degli anni sessanta nella sede attuale di Piazza degli Eroi a Ischia Ponte a ridosso della pineta aprendo nel tempo altre sedi: questa rimane comunque ad oggi il locale più bello e ampio con la possibilità di sedersi all’esterno all’ombra delle piante oppure in una sorta di café chantant sotto una tenso-struttura anni ’50 oppure all’interno dove non mancano marmi, piante rigogliose e illuminazioni d’antan.

CALISE2
La cosa che stupisce è soprattutto la lunghezza della vetrina con la loro pasticceria (dolce e salata) e la quantità di addetti alla caffetteria e al servizio, tutti in rigorosa livrea o divisa bianca e beige. Monsu Barachin, che ben conosceva già il locale grazie a un caro amico isolano, ha fatto le cose per bene e ha provato qui varie colazioni per darvi i giusti suggerimenti.

CALISE5bis
Partirei dalla stagione: se ci venite quindi dalla tarda primavera fino all’autunno (ad ottobre ad Ischia il tempo è ancora quasi sempre caldo e bello) il consiglio è una tagliata di frutta di stagione: vera esplosione di colori e sapori, oppure uno dei pezzi della loro pasticceria da consumare con una spremuta o una crema al caffè.
Tra le paste, oltre ai soliti babà, capresi bianche e nere, sfogliatelle (ça-va-sans-dire buonissime), mi sento di consigliarvi il dolce più buono mai assaggiato (finora ), l’epomeo: riprendendo il nome del monte più alto dell’Isola è una vetta di pasta sfogliata croccante con all’interno crema chantilly che avvolge un mini babà che a sua volta è ripieno di crema alla ricotta: dopo averlo assaggiato – ho pensato – adesso posso anche morire (felice) 🙂

CALISE6
I visitatori più parchi potranno anche solamente accompagnare un espresso (miscela Passalacqua, notare la finezza di servirlo coperto con una thuile di nocciole per preservarne calore e aroma) con una mini frolla di crema e fragoline di bosco, sfogliatelle (ricce/frolle) in formato mignon o una coda di aragosta (sfoglia con crema chantilly) ottima per sapore e freschezza.

CALISE4
Se siete amanti della colazione salata, Calise vi da l’opportunità di assaggiare un’altra specialità isolana: la zingara, due fette di pane criscito farcito la cui semplicità in termini di ingredienti e preparazione è davvero disarmante; fatto sta che dalla fine degli anni ’70 gli isolani e i turisti la consumano ancora in qualsiasi momento della giornata (anche a colazione).

CALISE3
Oltre alla sede di Piazza degli Eroi, l’altra location  – altrettanto suggestiva e fascinosa – è in Piazza Marina a Casamicciola, a due passi dal porto.

Giorgio Pugnetti Circa Giorgio Pugnetti

Abito in provincia ma non riesco a stare più di due giorni lontano da Torino dove mi travesto da Monsu Barachin per provare e fotografare nuove pause pranzo.

Adoro viaggiare ma ancora di più le guide di viaggio: vorrei andare almeno una volta all'anno in Giappone, Londra, Napoli, NYC e in Sicilia ma mi accontento anche solo una di queste mete.

Complice mia moglie, amo fare la spesa saccheggiando mercati, supermercati e negozietti; l'importante è arrivare a casa sempre con qualcosa (di alimentare e a km 0) appena acquistato.

Parla alla tua mente

*