La primavera in tavola a colazione: torta ai fiori di sambuco

La primavera in tavola a colazione: torta ai fiori di sambuco

 

Una colazione di primavera, fresca e profumata. La torta ai fiori di sambuco, inebriante e fragrante  è perfetta per accompagnare il nostro caffè bollente. Il profumo dei fiori di sambuco e dei fiori di acacia di certe serate ancora fresche di maggio ha ispirato senz’altro la ricetta di questo dolce delizioso.  Mi è stata donata la scorsa primavera e sicuramente la rifarò presto perché il periodo migliore è proprio questo: quando i fiorellini di sambuco popolano i nostri boschi con il loro meraviglioso candore e sprigionano la loro aroma intensa.

 

Fiorellini di Sambuco

Fiorellini di Sambuco

 

Per colazione è perfetta, perché ricorda il classico ciambellone, ma con una consistenza un po’ ruvida e corposa. Ottimo inzuppato nel caffelatte.

La ricetta prevede ingredienti molto semplici che sicuramente avrete in dispensa. Unico fattore – che è anche il più importante – dovrete procurarvi i fiori di sambuco. Una bella occasione per una passeggiata in campagna. E poi munitevi di un po’ di pazienza per pulire i fiorellini.

200 gr di farina di mais fine fine
100 gr di farina 0
80 gr di burro
3 uova fresche e felici
120 gr di zucchero di canna grezzo
mezza bustina di lievito
la scorza di mezzo limone
6 o 7 fiori di Sambuco

Prima di tutto pulire il sambuco. Staccare i minuscoli fiorellini dallo stelo. Lavarli velocemente in acqua fresca e scolarli bene. Poi metterli in una ciotola con il burro e scioglierlo a bagno maria (col metodo pentolino a fuoco basso con acqua e ciotola dentro). Lasciare che il burro si raffreddi con i fiori “in infusione”.

Sbattere le uova con lo zucchero fino a renderle spumose e gonfie, aggiungere burro e fiori, e infine le farinesetacciate con il lievito e la scorza del limone.

Imburrare una teglia a ciambella e cuocere 40 minuti in forno a 180°/190° .

Sformare la torta, lasciarla intiepidire e buona colazione.

 

Sambuco e limoni

Sambuco e limoni

Sara Circa Sara

Sara vive a Cherasco, una piccola città medievale alle porte delle Langhe. Da quasi 10 anni si occupa di cultura e organizzazione di eventi nella sua galleria "Evvivanoé", nata per promuovere l'arte contemporanea sul territorio. E' convinta che la creatività sia la risorsa più preziosa e che sfornare biscotti sia il rimedio per ogni male.
Adora fare colazione e soprattutto, fotografarla.

Commenti

  1. eva dice:

    Buongiorno Sara,
    Sono appena approdata del tuo blog proprio cercando ricette con fiori di acacia e di sambuco per approfittare delle meravigliose piante che ho intorno a casa e fare qualche esperimento 🙂
    Posso chiederti se il profumo di sambuco si sente nella torta o poco?
    Grazie. Eva

    • Ciao Eva! Allora, dipende ovviamente da quanti fiori metti e dal punto di fioritura della pianta. Posso dirti che si sente un piacevole profumo e che il sapore è leggermente simile a un dolce che contiene del miele nell’impasto. 🙂
      Spero di esserti stata utile!
      Fammi sapere!
      Sara

Parla alla tua mente

*