Colazione in giardino, uno degli ultimi quadri del pittore De Nittis

Colazione in giardino, uno degli ultimi quadri del pittore De Nittis

Un pittore italiano, nato alla fine del 1800, un’ispirazione impressionista e un quadro meraviglioso: La colazione in giardino.

E’ il quadro di Giuseppe De Nittis, pugliese di nascita ma molto francese per ispirazione e carriera. E’ infatti a Parigi il luogo dove nel 1867 si trasferì e mise radici.

L’aria che si respira è quella dell’impressionismo francese classico, Monet, Manet e gli altri esimi colleghi fanno da sfondo e da ispirazione per la sua carriera.

leotine

Nella capitale francese conobbe Léotine, sua moglie, la bellissima ragazza raffigurata nel quadro assieme al loro bambino, Jacques durante il primo momento insieme della giornata: la colazione.

Il quadro ,del 1883/1884, oggi conservato alla Pinacoteca De Nittis di Barletta, apre una visuale sulla quotidianità della famiglia del pittore.

Ne “La colazione in giardino” manca un commensale, che ha lasciato la tavola, e tutto fa supporre che sia proprio lui, il pittore, che si è messo a dipingere questa colazione.

Natura sia sulla tavola sia attorno ai commensali, e papere che si avvicinano per cercare qualche briciola. La mano del bambino che immaginiamo si avvicini all’animale per sfamarlo, sotto lo sguardo attento della mamma.

In tavola, caffè e succo di frutta, bicchieri vuoti e tovaglioli ripiegati; le zollette di zucchero e il pane spezzato fanno da cornice ai bei piatti di ceramica.

Un momento di felicità quotidiana, dipinto e reso immune al tempo che scorre.

Una delle ultime opere del pittore, che circa un anno dopo, morirà improvvisamente a soli trentotto anni.

 

Immagini: Pinacoteca De Nittis

 

 

 

 

 

 

Federica Circa Federica

Federica Gemma, ha un gatto bianco, un marito genovese e vive a Novara. Ha scritto per diversi blog e collabora con il portale Ehabitat. Ama mangiare, scoprire posti nuovi e creare dolci. Tra le sue passioni i programmi tv sul cibo, le cotture in forno, la Finlandia e gli avanzi del giorno dopo.

Parla alla tua mente

*