Colazione fai da te a Bruxelles ~ Un altro colore

Colazione fai da te a Bruxelles ~ Un altro colore

La settimana scorsa, in una delle mie escursioni da “pessima madre”, senza famiglia al seguito e alla ricerca di un po’ di spazio tutto mio, sono approdata in quell’angolo di paradiso in terra che è “La cucina delle zie” (segnatevi il nome, intanto; appena trovo un minutino ve ne parlo) per un corso di pan brioche con lievito madre.

Un’occasione perfetta per sperimentare una nuova colazione fatta in casa, e uno splendido pomeriggio di chiacchiere e risate.

Per l’occasione, mi sono travestita da inviata speciale (con tanto di taccuino, che qui le cose si fanno seriamente) e ho “rapito” la splendida Arianna per due chiacchiere davanti a, manco a dirlo, una fetta di pan brioche appena sfornato.

Cominciamo con le presentazioni: chi sei e cosa fai?

Mi chiamo Arianna, e sono la mente (e le mani, e il cuore) dietro a “Un altro colore”, la mia personale sfida imprenditoriale qui a Bruxelles.

Mi occupo principalmente di produzione di marmellate di frutta, rigorosamente bio e di stagione. Cerco abbinamenti particolari e sempre nuovi, e utilizzo poco zucchero e tantissima frutta (in percentuali superiori al 60-70%). Tra le mie “specialità”, la marmellata di limone, menta e fior di sale, e quella di pere, zucchero muscovado e anice stellata, mentre in estate arriveranno quella di fragole, menta e pepe del Sichuan e quella di albicocche e pistacchi.

dirimpa_unaltrocolore_2

Faccio anche lievitati, sia con lievito madre che con lievito di birra. Tengo corsi di panificazione (pane, ma anche pizza, brioche, focaccia…) e preparo colombe pasquali e panettoni su ordinazione.

Come ti è venuta l’idea?

Aprire un negozio di marmellate fatte in casa era il mio sogno nel cassetto. Sarebbe rimasto tale, probabilmente, se tre anni fa un amico non mi avesse spinto a provarci sul serio. E così, dopo qualche tempo dedicato all’organizzazione, eccomi qui. In realtà, nella vita faccio anche altro (sono ricercatrice e mi occupo di diritto ambientale) – ma non si sa mai…

dirimpa_unaltrocolore_6

Qual è la tua specialità?

Il panettone a lievitazione naturale, con canditi fatti in casa (di bergamotto, arancia, limone, ma anche pera e cioccolato). Anche se la cosa che mi piace preparare più di ogni altra è il pane della tradizione italiana.

Qual è la “colazione perfetta” secondo Arianna?

Pane e marmellata (tutto fatto in casa, ovviamente) con spremuta di arancia e thé. Anche se la “perfezione” c’è solo quando la colazione è in compagnia.

dirimpa_unaltrocolore_3

Cosa ti manca di più della colazione in Italia?

A dire il vero, non essendo un’amante del tradizionale “cappuccio e cornetto al bar”, non mi manca quella che era la mia colazione in Italia. Semplicemente perché me la faccio io, tutte le mattine, a casa.

E infine… ci lasci la ricetta di questo profumatissimo pan brioche?

Ricetta del Pan brioche sofficissimo con pasta madre

Ingredienti

  • 500 grammi di farina forte
  • 200 grammi di latte
  • 100 g di pasta madre
  • 90 g di zucchero
  • 5 g di sale
  • 2 uova
  • 50 g di burro
  • 1 tuorlo per spennellare

dirimpa_unaltrocolore_4

Procedimento

  • Sciogliete la pasta madre nel latte e mettetelo nella ciotola del robot, versate metà della farina, aggiungete il lievito, avviate la macchina e aggiungete le uova uno alla volta, poi lo zucchero, il burro ammorbidito alternando con la restante farina; aggiungete in ultimo il sale, lasciate incordare e spegnete.
  • Formate una palla e mettetela a lievitare in una ciotola coperta con pellicola e panno da cucina finché duplica il suo volume.
  • Prelevate l’impasto, sgonfiatelo sulla spianatoia, formate delle palline, tipo Danubio, e sistematele all’interno di uno stampo da plumcake, anche ravvicinate, lasciatele lievitare di nuovo, per circa un’oretta. Oppure potete formare delle brioche a forma di croissants e farcirli con la marmellata di Un altro colore 🙂
  • Spennellate con una miscela di latte e uovo, cospargete di zucchero e infornate a 180° circa per 20/25 minuti.
  • Lasciate raffreddare.
  • Bon appétit 🙂

dirimpa_unaltrocolore_5

Circa Dirimpa

Giorgia, trenta e un po', piacentina di nascita, forlivese per passione. Sopra ogni cosa amo leggere. Appena sotto, scrivere. Sono vegetariana, ormai da un po'. Golosa, da sempre. Troppo pigra. E permalosa. Segretaria di professione, vivo a Bruxelles con un marito, un cane, un bimbo, e un blog. Non riesco a rassegnarmi all'idea di non avere il mio cornetto alla crema del buongiorno, e vago in perenne ricerca della colazione perfetta, collezionando chili di troppo e caffeina in eccesso. Mi trovi su dirimpa.wordpress.com

Parla alla tua mente

*