Colazione a Roma: Zoc Glocal Kitchen

Colazione a Roma: Zoc Glocal Kitchen

“Addio merendine. Colette, vivi la colazione di una volta”.

 

E già mi ispira questo adesivo sulla porta del locale: nome retro, font vintage e una gallina fiera che troneggia accanto al claim. Entriamo quindi in questo affascinante locale in via delle Zoccolette a Roma, quartiere centro storico, pochi passi dal Tevere. Si chiama Zoc – Glocal Kitchen.

Zoc interno Roma

E’ ancora un po’ presto per le abitudini locali: siamo nel periodo natalizio e tutto si sveglia con calma. Non c’è ancora nessuno ma questo ci fa quasi piacere. Veniamo accolti con gentilezza e fatti accomodare dove preferiamo, così ci sistemiamo in un tavolino per due, contro una parete.

Non riesco a smettere di guardarmi intorno. Questo posto è davvero una sorpresa per gli occhi. Tavoli e sedie di design particolari e differenti, spaiati, colorati e mescolati con gusto. Credenze di altri tempi dialogano con lampade post industriali. Barattoloni di vetro poggiano in un apparente ma equilibrato disordine su mensole di legno. Un grande mobile da speziale su cui troneggia un cavallino a dondolo colora un’intera parete. I soffitti sono altissimi perché ci troviamo in un loft con giardino interno. Qui, dove le temperature sono spesso miti e piacevoli, deve essere bellissimo trascorrere del tempo in questo giardino-cortile, con piante, panchine e tavoli, illuminato dalla luce naturale.

Zoc bancone

Scopriamo che qui hanno un’attenzione particolare per il cibo, per le materie prime e i prodotti che offrono. Tutto proviene infatti da cascine e mercati vicini che garantiscono qualità e genuinità. Ma non solo: la colazione ha un posto d’onore.

Si chiama Caffè Colette, come fosse un locale nel locale.

Comincia dall’orario di apertura e si prolunga fino alla tarda mattinata. L’idea è quella di offrire non il solito cornetto, ma un pasto goloso e dal sapore casalingo. Torte fatte in casa, ciambellone, crostate e biscotti. Scopriamo poi due interessanti “menu colazione”, il Continental Breakfast e l’American Breakfast.

Zoc Continental Breakfast

Noi abbiamo notato che le torte esposte sul bancone hanno un bell’aspetto e quindi scegliamo un “Continental Breakfast” che prevede, per un costo di 8 euro, una fetta di torta fatta in casa, pane burro e marmellata, spremuta d’arancia, centrifugato o succo di frutta, cappuccino o espresso. Aggiungiamo un te e decidiamo di assaggiare questo menu in due. Le porzioni non sono esorbitanti, ma tutto sommato abbiamo diviso il menu previsto per una persona, quindi ci accontentiamo.

La marmellata e il burro sono buoni e freschi, sanno di casa, così come la fetta di ciambellone. Unica pecca, il cappuccino è un pochino tiepido (e per me deve esser caldissimo) ma sono punti di vista.
La piacevolezza dell’ambiente e la qualità del cibo però ci hanno in parte conquistato. Tanto che ci siamo tornati anche a cena. Ma quella è un’altra storia…comunque a lieto fine!

ZOC , via delle Zoccolette 22 Roma

Ambiente: molto curateo e particolare

Prezzo: un menu Continental Breakfast (8 euro) + un te (2,50) = 10,50 euro

Servizio: cordiale e attento

 

zoc interno

Sara Circa Sara

Sara vive a Cherasco, una piccola città medievale alle porte delle Langhe. Da quasi 10 anni si occupa di cultura e organizzazione di eventi nella sua galleria "Evvivanoé", nata per promuovere l'arte contemporanea sul territorio. E' convinta che la creatività sia la risorsa più preziosa e che sfornare biscotti sia il rimedio per ogni male.
Adora fare colazione e soprattutto, fotografarla.

Parla alla tua mente

*