Tavolino con vista: colazione a Verezzi

Tavolino con vista: colazione a Verezzi

Fare colazione mentre guardi il mare, se non vivi al mare, è qualcosa di speciale. Soprattutto in una giornata di quasi primavera, quando vorresti scrollarti di dosso il grigiore e la stanchezza di una settimana non proprio leggera. I raggi del sole raggiungono persino l’anima e il corpo si riempie di una vibrante energia.

Verezzi vista

Per raggiungere “L’Antica Società” di Verezzi bisogna fare qualche curva con la macchina e salire in cima alla collina montuosa, fino a questo villaggio di pietra rosa, dalle antiche origini saracene.

Oppure, di grand lunga la via migliore, arrampicarsi a piedi per un sentiero tra orti, ulivi e muretti a secco. Il mare blu dietro di voi, qualche micio appollaiato al sole, nell’aria il profumo dei limoni.

Verezzi scorci

Proprio alle porte del vicolo che si addentra nel borgo, affacciato su una piccola piazza, si trova questo locale. Bar per colazioni al mattino, luogo incantevole per merende con vista al pomeriggio, la sera si trasforma in pizzeria e osteria (e fa anche un’ottima farinata).

verezzi colazione

Sono profondamente legata a questo luogo e lo amo particolarmente per l’atmosfera che riesce a trasmettere.

Il grande grammofono nell’angolo della stanza, le lampade di ottone, le lunghe tende broccate, i tavoli di legno, il pavimento di marmo. Sul davanzale della finestra, un teatrino con le marionette domina il bancone. Le sedie di legno di un vecchio cinema cigolano quando ci si siede.

verezzi interno

Verezzi è posto di teatranti, attori e artisti. In estate il suo celebre festival teatrale attira pubblico e visitatori da ogni dove e la piazzetta centrale del villaggio, come sotto un incantesimo, diventa palcoscenico e platea degli spettacoli.

Un teatro sotto le stelle, affascinante e raccolto che si affaccia sulle mille luci del golfo.

verezzi grata

L’Antica Società al mattino ha il sole proprio in fronte e l’ideale per fare colazione è sistemarsi in uno dei tavoli vicino all’ingresso. Sotto l’insegna color amaranto che recita “Antica Società 1893” ci si gode cappuccino e cornetto oppure focaccia, gli occhi rivolti verso quell’orizzonte blu, così familiare
ma così lontano dalla quotidianità.

Lo si guarda bene, come un amico che si rivede con piacere dopo tanto tempo. Che ci sia il sole a riscaldarci le ossa o una giornata meno tersa, poco importa. Il silenzio, distratto solo dal buffo verso dei gabbiani o dal suono delle tazzine, che pare musica, va assaporato con qualunque clima.

verezzi colazione vista

Con voi a bere caffè, ci saranno forse vecchi marinai, abitanti del luogo, un gatto pigro che vi elargirà un po’ delle sue fusa e qualche turista sorpreso di ritrovarsi in mezzo a cotanta bellezza. In un angolo di Liguria che riserva in sé un sapore antico.

La colazione qui è semplice, come sa essere una focaccia con su qualche granello di sale grosso. E’ il luogo che fa la differenza.

Dopo colazione addentratevi per il viottolo che entra in paese, fermatevi un po’ in piazzetta, ammirate la chiesina con il portone spalancato verso il mare. Scoprire gli alberi di  limoni e gli aranci, nascosti dietro ai muretti, gli orticelli che costano fatica e sudore, le bouganville in fiore.

Siete già innamorati, lo so.

Antica Società, Piazza Antonio Gramsci, 1, 17022 Borgo Verezzi (SV)

 

Sara Circa Sara

Sara vive a Cherasco, una piccola città medievale alle porte delle Langhe. Da quasi 10 anni si occupa di cultura e organizzazione di eventi nella sua galleria "Evvivanoé", nata per promuovere l'arte contemporanea sul territorio. E' convinta che la creatività sia la risorsa più preziosa e che sfornare biscotti sia il rimedio per ogni male.
Adora fare colazione e soprattutto, fotografarla.

Commenti

  1. giuseppe bozzalla b. dice:

    Bellissime foto complimenti al fotografo/a!!
    La prima volta che ci sono stato era nel 1968, avevo 19 anni, fate un po’ voi i conti….
    Avevo visto una locandina in centro a Finale l. che parlava della “Sagra delle lumache”
    decido di andarci per impressionare la mia morosa …..decisione catastrofica…….
    gente anche sù per i muri, di parchegggiare nemmeno a parlarne…… tempi di attesa biblici….
    disorganizzazione totale….. i gestori e il personale nel pallone più totale…..un disastro!!!
    Ma Verezzi ……un incanto Da allora ho continuato a frequentare il posto assiduamente, tentando di evitare la sagra delle lumache, di andarci i sabati e le domeniche, evitando come la peste
    la stagione teatrale, quindi evitando di andarci in agosto, ma anche in luglio e sopratutto a Pasqua!
    Attuando tutte queste precauzioni il posto è incantevole e solo per questa ragione il ristorante
    si fa perdonare le pecche immancabili per un posto così, dove tuttalpiù si può apprezzare la buona volontà……Tutt’oggi continuo a frequentare Verezzi che è sempre un posto incantevole, una delle migliori prospettive sul Golfo ligure ….un paesaggio e un’atmosfera che mi riconciliano con il mondo,
    sempre!!! Con profondo affetto!!

Parla alla tua mente

*