BUON COMPLEANNO BOTTIGLIETTA: COCA COLA + CLUB SANDWICH (A COLAZIONE)

BUON COMPLEANNO BOTTIGLIETTA: COCA COLA + CLUB SANDWICH (A COLAZIONE)

CLUB_COKe1

La colazione vintage proposta questo mese da Monsu Barachin è una sorta di pausa di metà mattina e rende onore alla bevanda gasata più famosa al mondo, e alla sua bottiglietta che compie quest’anno il suo centesimo compleanno.
Come i più sanno, la Coca-Cola fu inventata dal farmacista statunitense John Stith Pemberton nel 1886 ad Atlanta, inizialmente come rimedio per le emicranie e venduta per lo più alla spina, come fosse uno sciroppo e solo successivamente venne addizionata dell’anidride carbonica per ottenere l’effetto gasato facendola diventare una bibita a tutti gli effetti.

All’inizio del novecento, si fece strada la necessità di trovare un contenitore più idoneo e nel 1915 venne incaricato del design Earl R. Dean, della Root Glass Company di Terre Haute, Indiana: la bottiglietta doveva essere “riconoscibile anche al tatto, al buio, persino se rotta, in frantumi“.
Ean ne realizzò un prototipo, ispirandosi – disse – alla forma di un baccello di cacao, che venne però scartato perché inadatto alle macchine imbottigliatrici, ma tuttavia ispirò le forme della bottiglia definitiva che entrò in produzione nel 1916.

CLUB_COKe3Successivamente vennero poi realizzate le lattine in alluminio e le bottiglie (anche da 2 litri) in PET e addirittura delle edizioni limitate a cura di griffe italiane come Versace, Salvatore Ferragamo, Etro, Moschino, Ferré.

L’abbinamento con la bibita più famosa al mondo è con un altro classico del fast food del mondo anglo-sassone: il Club Sandwich, contrazione di ClubHouse Sandwich creato nel 1899 dallo chef , Danny Mears nel celebre Saratoga Club-house di Saratoga Springs di New York  e particolarmente amato anche dall’ex sovrano d’Inghilterra Edoardo VIII, che se lo faceva preparare solo dalla moglie, Wallis Simpson.

CLUB_COKe_preparazioneSi tratta essenzialmente di un panino doppio in cui le fette di pane cassetta vengono tostate per essere poi farcito con maionese, pomodori a fettine, bacon (passato in padella e quindi croccante), lattuga e arrosto di tacchino; molte le variazioni sul tema, come l’aggiunta di frittata o formaggio (tipo cheddar) o l’uso di pollo o tacchino a fettine grigliato al momento; fondamentale per il servizio poi, infilzarlo con spiedini di legno e tagliarlo in 2 o 4 parti, in modo da ottenere un sorta di spiedini a sezione triangolare da gustare rigorosamente in stato di relax sul bordo piscina o sul garden roof di un grattacielo…si può sognare o no ogni tanto?

P.S. Se poi come Monsu Barachin siete degli appassionati cinefili, non perdetevi il film messicano del 2013 Club Sandwich 😉

Giorgio Pugnetti Circa Giorgio Pugnetti

Abito in provincia ma non riesco a stare più di due giorni lontano da Torino dove mi travesto da Monsu Barachin per provare e fotografare nuove pause pranzo.

Adoro viaggiare ma ancora di più le guide di viaggio: vorrei andare almeno una volta all'anno in Giappone, Londra, Napoli, NYC e in Sicilia ma mi accontento anche solo una di queste mete.

Complice mia moglie, amo fare la spesa saccheggiando mercati, supermercati e negozietti; l'importante è arrivare a casa sempre con qualcosa (di alimentare e a km 0) appena acquistato.

Parla alla tua mente

*