Centrifugati, ricette per combattere il caldo

Centrifugati, ricette per combattere il caldo

Centrifugati, gioa e dolore delle diete detox di noi tutti. In queste giornate caldissime di Luglio, dove dormire è complicato, e la stanchezza si somma alla calura c’è bisogno di refrigerio e sprint. Li preferisco di gran lunga ai frullati, o smoothie se preferite, sono più leggeri e “impastano” meno la bocca.centrifugati

I centrifugati sono un’ ottima soluzione per reintegrare liquidi, vitamine e sali minerali persi alla sola vista della colonnina di mercurio. Le indicazioni nutrizionali dell’Oms parlano di circa 5 porzioni di frutta e ortaggi al giorno, con i centrifugati viene meno la fibra, ma basta recuperare magari ai pasti principali.

centrifugati

Per ottenere un centrifugato occorre una centrifuga o un estrattore. Adesso non andate troppo per il sottile e se non ne avete già uno spargete la voce in giro sicuramente fra gli amici qualcuno ne ha uno in cantina a prendere polvere e per iniziare andrà benissimo. La centrifuga estrae i succhi dunque per avere un certo volume da gustare occorrerà scegliere nel mix ingredienti qualche frutto succoso, per chiarezza significa che contenga molta acqua. Chiameremo questo frutto base, il mio è la mela. Non importa sia “bella” tanto la disintegreremo. Alcuni scelgono il melone o l’anguria, ma per me hanno un gusto troppo spiccato e onestamente preferisco gustarli a morsi!

Il mio favorito è mela, zenzero e carota.

centrifugati

La ricetta è poca cosa: due carote piccole, due mele e un pezzetto di zenzero grande come una zolletta di zucchero. Partite da qui e fate i vostri aggiustamenti. Non vi piace la carota? provate con i kiwi.

Qualcosa che viri al salato? Pomodoro, sedano, un peperoncino piccante fresco, non siate diffidenti provate, il piccante combatte il caldo! Oppure mandorle pelate ( ammollate nell’acqua dalla sera prima ) foglie di menta e spinacini in foglia, da addizionare al latte freddo.

Mela, banana e polvere di cannella a guarnire. Non impressionatevi e provate rapa, limone e zenzero, perfette le rape sotto vuoto. Per le dosi dovete provare sia perchè ogni centrifuga ha capacità di estrazione diversa, sia perchè i gusti sono gusti e la ricetta va personalizzata. Preparare un centrifugato e consumarlo subito è la cosa migliore, ma se ne fate un po’ di più potete portarlo con voi in un bicchiere termico o farne una bottiglia da lasciare in frigo, per quanto possa ossidarsi sarà cento volte meglio del succo di frutta industriale.

centrifugati

In questa stagione frutta e verdura abbondano. I centrifugati sono ottimi anche per utilizzare la frutta non più decente da portare in tavola, ma ancora buona, ne guadagnerete, ricordate di tenere la frutta in frigo per ottenere un centrifugato freschiZZimo .

p.s. provate lime e cetriolo, servito con ghiaccio. Il Colazionista è focalizzato sui pasti principali della giornata: la colazione e l’aperitivo 🙂 .

 

maggie

 

Circa Cristina

Agronomo intollerante al latte, moglie caffeinomane, madre impastatrice compulsiva, knitter all'ora del tè.

Parla alla tua mente

*