CARANZU’® ovvero carote, arance e zucca (in marmellata) a colazione

CARANZU’® ovvero carote, arance e zucca (in marmellata) a colazione

San Valentino primavera sta vicino.

A San Valentino, c’è chi pensa all’amore e chi alla primavera.
Monsu Barachin, con la mente a forma di cuore, pensa a come anticipare la primavera a partire dalla colazione.

CARANZU1
Complice una squisita marmellata prodotta dai Monaci di Bose (tale Agralzu® a base di Arance, Albicocche e Zucca), ho cercato di realizzare una mia marmellata piena di frutta e verdure arancioni, e quindi ricche di vitamina C e Betacarotene.

La via delle marmellate all’arancio è ormai nel microonde e quindi con poco più di mezz’ora avrete un ottima marmellata da decorare con fiorellini, cuoricini e nastri rosa: l’amore sarà nell’aria della vostra cucina dalle prime ore della giornata…anche dopo San Valentino.

CARANZU2ingredienti
arance non trattate (meglio se BIO) 500 g
zucca a pezzi 150 g
carote biologiche 150 g
albicocche disidratate 200 g
limone non trattato 1
zucchero per confetture 800 g

preparazione

Lavare bene le arance e il limone e tagliarli a pezzi grandi per eliminare i semi all’interno; metterli nel robot da cucina con le carote pulite e tagliate a pezzi, la zucca a pezzi, le albicocche e ridurre a pezzi piccoli (non frullare completamente). Mettere il composto in un ampio contenitore, coprire con la pellicola trasparente bucata e far cuocere nel microonde per 18 minuti a 800 W.
Togliere dal microonde e far riposare per cinque minuti. Aggiungere lo zucchero, mischiare bene e coprire nuovamente con la pellicola trasparente bucata; far cuocere nel microonde per 18 minuti a 800 W e togliere la pellicola a metà cottura.
Versare bollente nei barattoli sterilizzati, chiudere e capovolgerli per 10 minuti. Conservare in un luogo fresco e buio e consumare dopo almeno 15 giorni.

Giorgio Pugnetti Circa Giorgio Pugnetti

Abito in provincia ma non riesco a stare più di due giorni lontano da Torino dove mi travesto da Monsu Barachin per provare e fotografare nuove pause pranzo.

Adoro viaggiare ma ancora di più le guide di viaggio: vorrei andare almeno una volta all'anno in Giappone, Londra, Napoli, NYC e in Sicilia ma mi accontento anche solo una di queste mete.

Complice mia moglie, amo fare la spesa saccheggiando mercati, supermercati e negozietti; l'importante è arrivare a casa sempre con qualcosa (di alimentare e a km 0) appena acquistato.

Parla alla tua mente

*