Cantine a Nordovest e Di Grignolino in Grignolino. Una domenica mattina con l’anarchico del Monferrato

Cantine a Nordovest e Di Grignolino in Grignolino. Una domenica mattina con l’anarchico del Monferrato

L’inizio è da perfetti colazionisti: caffè e krumiri, gloria pasticcera di Casale Monferrato, che però, ahimè, al nostro arrivo sono già finiti 🙁
La giornata è calda e soleggiata e illudendoci per un attimo di essere in Sicilia, assaggiammo il buonissimo e – in edizione super limitata – sorbetto al cioccolato Chontalpa (presidio Slowfood in Messico) nato dalla collaborazione di due eccellenze torinesi: maestro Alberto Marchetti e Guido Gobino.

GRIGNOLINO1

Si parte! Scegliamo un itinerario che raccoglie cinque cantine a partire da una riflessione puramente logistica in termini di distanze contenute. Una trentina di kilometri in tutto su e giù per le verdissime colline del Monferrato, patrimonio recente con le Langhe dell’Unesco, ammirando splendide rose, assaggiando tanti vini, soprattutto il protagonista il Grignolino, ma anche Barbera, Freisa, Bonarda, Chardonnay, visitando cantine e infernotti, tipici del Monferrato casalese, e assaggiando come veri ospiti la cucina del territorio preparata in casa.

GRIGNOLINO3GRIGNOLINO2

Siamo rimasti affascinati dal colore rosso rubino cristallino del Grignolino (guai a chiamarlo rosato!) degustato insieme a pasta e fagioli (tantissima), agnolotti gobbi del Monferrato (la gobba tipica è data dal ripieno particolarmente generoso di questi agnolotti) e insalata russa.

GRIGNOLINO5GRIGNOLINO4

Tante realtà enologiche differenti: dall’azienda rinomata (vedi Vicara – il loro Grignolino annata 2015 è fresco vincitore del 5 Star Wine) con un aia un po’ ingolfata di ospiti e animali da cortile, a realtà più famigliari (come le storiche cantine Valpane o l’azienda Marco Botto) che sembrano accoglierti in casa loro, e qualche dimora storica come il Castello di Uviglie, che meriterebbe un gita a sé per approfondirne gli aspetti storico-culturali.

GRIGNOLINO7GRIGNOLINO8

L’iniziativa ci è piaciuta e ci è venuta la voglia di ritornare nel Monferrato per scoprire qualche altra cantina delle venti in programma.
Due consigli agli organizzatori: primo sarebbe carino raccontare prima sui social o al più tardi nel momento di iscrizione quale cibo andrà ad accompagnare la degustazione dei vini per evitare doppioni e ripetizioni, secondo pensare a dei sotto-itinerari ragionati per facilitare la scelta a 5/7 cantine sul totale.

GRIGNOLINO6

Al prossimo appuntamento di #CantineANordovest il 19 giugno in zona Tortona per Quatar Pass con Timurass.
Monsu Barachin ci sarà 😉

Giorgio Pugnetti Circa Giorgio Pugnetti

Abito in provincia ma non riesco a stare più di due giorni lontano da Torino dove mi travesto da Monsu Barachin per provare e fotografare nuove pause pranzo.

Adoro viaggiare ma ancora di più le guide di viaggio: vorrei andare almeno una volta all'anno in Giappone, Londra, Napoli, NYC e in Sicilia ma mi accontento anche solo una di queste mete.

Complice mia moglie, amo fare la spesa saccheggiando mercati, supermercati e negozietti; l'importante è arrivare a casa sempre con qualcosa (di alimentare e a km 0) appena acquistato.

Parla alla tua mente

*