Si parla sempre di tazzine e mai di cucchiaini

cucchiaino caffè

Come mai si parla sempre di tazzine e mai di cucchiaini? Cosa ci hanno fatto i cucchiaini da caffè?

A volte svettano altezzosi in meravigliose tazze di porcellana inglese quelli da the, lunghi, snelli, decorati.

Ma quelli da caffè sono un po’ come i compagni di scuola che studiano e pochi li calcolano, sempre in ombra vicino alle belle compagne di banco tazzine che prendono tutta l’attenzione.

E’ ora di ribaltare la situazione, almeno qui, che siamo tra noi.

Alessi-Il-Caffee-Coffee-Espresso-Spoon-Set-msspoonset-alessi-xl4

I cucchiaini, così proporzionati, piccoli, minimal, possono cambiare il momento del caffè.

Soprattutto al mattino, a colazione, quando mezzi addormentati, ravaniamo nel cassetto delle posate. Per primi troviamo i cucchiai da minestra, decisamente troppo grandi per il nostro scopo. Andiamo avanti e con gli occhi semi chiusi impugnano il cucchiaino che sporge dal porta posate, ahimé è troppo tardi.. e quando ci accorgiamo che è da the e non sta nella nostra tazzina abbiamo già sprecato 5 minuti di prezioso tempo e un lavaggio di tovaglietta della colazione.

Teniamoli separati i nostri piccoli cucchiaini da caffè, non ci sfuggiranno più, e saranno perfetti per dosare lo zucchero proporzionato alle nostre tazzine.

Come dite? C’è chi non li usa perché non usa dolcificare il caffè?

Nessuna scusa, il gesto di rimestare (anche inutilmente) col cucchiaino è catartico: ti permette lunghe pause di riflessione oppure di prolungare il sonno ancora un po’.

 

Immagini: Alessi